l miglior gestionale per studio medico: come si sceglie? 

Anche se in ritardo rispetto ad altre attività commerciali, negli ultimi anni anche il settore medico si è adeguato alla digitalizzazione e di conseguenza oggi è sempre più raro trovare uno studio medico privo di un software gestionale, che facilita la gestione dei pazienti con chiarezza e sicurezza totali.

Un software gestionale consiste in un programma che viene installato sui pc da lavoro (ma può essere accessibile anche da mobile, ad esempio anche sullo smartphone dei medici) e che consente di accedere ad una serie di informazioni chiare e precise sui pazienti, sulla loro storia clinica, dati, anamnesi, terapie e via dicendo.

Capiamo bene che il software gestionale è praticamente indispensabile in ogni studio medico che gestisca un numero medio-alto di pazienti: permette di catalogare le informazioni non solo in modo semplice ma anche preciso, sicuro perché protette da password, di aggiornarle al bisogno e di avere sempre sotto mano la cartella clinica del paziente senza errori e imprecisioni.

Grazie all’evoluzione tecnologica oggi si può contare su una vasta scelta di software gestionale pensati in modo preciso per l’attività degli studi medici e sanitari, ad esempio gestionali come il noto Tgspeedy che garantiscono tutte le funzioni fondamentali che uno studio medico si trova a gestire. Questo permette di semplificare e velocizzare il lavoro dei professionisti ed è fondamentale per uno studio medico nell’era digitale. Ma come si sceglie il software gestionale più indicato? Vogliamo darvi qualche consiglio utile per potervi orientare nella scelta del software per la gestione di studio medico che meglio risponde alle vostre esigenze.

Consigli nella scelta del software gestionale

Quali sono le caratteristiche, diciamo, indispensabili che un software gestionale deve avere per la gestione corretta dei clienti? Quali gli elementi che bisognerebbe sempre considerare nella scelta del software per valutare se ci sono le caratteristiche che lo rendono adatto all’uso nel nostro studio medico? Andiamo alla loro scoperta.

  1. Anagrafica del paziente. In primo luogo il software gestionale deve permette di avere una scheda chiara e precisa con l’anagrafica del paziente. Indicando quindi i suoi dati personali, di contatto, e basterà cercare nome e cognome per trovare la scheda del paziente di riferimento per ogni comunicazione. Il software gestionale dovrebbe essere sempre in grado di rilasciare dei moduli per il consenso informato che sono indispensabili per la raccolta e il processo delle informazioni sul cliente.
  2. La scheda dell’anamnesi del paziente. Un altro elemento fondamentale per un dottore è poter avere sotto mano, al bisogno, la scheda con l’anamnesi completa del paziente: storia clinica, interventi, esami e farmaci prescritti ed eventuali note che il professionista può aggiungere. La scheda dovrebbe essere semplice da compilare, intuitiva e precisa e dovrebbe contenere tutte le informazioni chiave.
  3. Le schede della terapia farmacologica. Sono di fondamentale importanza per tenere traccia di tutte le terapie con farmaci che il cliente abbia seguito, le note.
  4. Fattura elettronica. Le prestazioni a pagamento vanno dichiarate col nuovo strumento della fattura elettronica, sarebbe quindi bene se il software gestionale è dotato di un sistema che permette di fatturare secondo le ultime norme di legge.
  5. Sistema di protezione dei dati personali. Assolutamente indispensabile per la protezione di dati sensibili come sono quelli che riguardano la salute del paziente.
  6. Sistema disponibile anche su mobile. Un’app del software gestionale disponibile per lo smartphone del professionista, che è sempre di più uno strumento di lavoro oggi come oggi.
  7. Interfaccia semplice e comoda da usare, con grafica chiara e sistema intuitivo.
  8. Disponibilità su più sistemi operativi, se si hanno pc e smartphone con diversi sistemi.